Menu

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dimensioneverde.eu/home/magazine/plugins/content/jw_sigpro/jw_sigpro.php on line 51

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dimensioneverde.eu/home/magazine/plugins/content/jw_sigpro/jw_sigpro.php on line 52

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dimensioneverde.eu/home/magazine/plugins/content/jw_sigpro/jw_sigpro.php on line 51

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dimensioneverde.eu/home/magazine/plugins/content/jw_sigpro/jw_sigpro.php on line 52

Ciclamino: cinque petali per colorare l’inverno In evidenza

Ciclamino: cinque petali per colorare l’inverno

Il Ciclamino Persicum appartiene alla categoria delle piante da appartamento ed è l’esemplare più diffuso della specie delle primulaceae. È originario dell’Asia Minore e vanta diverse varietà che si differenziano tra loro per forma, grandezza delle foglie e dei fiori, numero di petali e tempistiche di fioritura.

La caratteristica che lo distingue dagli altri fiori è la particolare forma dei suoi petali che sono cinque e con una leggera curva all’indietro. Il suo bulbo ha la forma di un tubero appiattito e le foglie carnose presentano una singolarissima picchiettatura argentata più o meno intensa.

Luce ed esposizione: una pianta che non teme il freddo!

Un’altra particolarità del ciclamino è quella di resistere alle temperature fredde, a patto che non siano particolarmente rigide. Non ama il caldo ed è consigliabile tenerla in ambienti che non superino i 18° C per garantire alla pianta un buono stato di mantenimento. Tenetelo sempre lontano dai termosifoni e dalla luce troppo forte.

In periodo estivo e primaverile, il ciclamino può stare anche all’aperto – in giardino o in balcone – a patto che ricordiate di spostarlo in luoghi ombreggiati durante le ore di sole intenso. Per lo stesso motivo è consigliabile spruzzare della semplice acqua sulle sue foglie, per assicurargli un grado di umidità adatto alla sua crescita.

Terreno e concimazione: un letto fertile

Tutte le piante di ciclamino, indipendentemente dalla specie di appartenenza, avrebbero bisogno di un terreno molto fertile, composto per metà da terriccio di foglie di faggio, per un quarto da foglie di torba e per la restante parte da un mix di terricciato e sabbia. Prediligono i fertilizzanti liquidi complessi, soprattutto in periodo autunnale estivo, e con un alto grado di potassio in fase di fioritura.

Nonostante la sua resistenza al freddo, si tratta di una pianta delicata che necessità di una particolare attenzione al giusto tasso di umidità. Tra le malattie più frequenti, infatti, sono quelle dovute a muffe e batteri provocati da un terreno troppo bagnato.

Prendetevene cura stando attenti a campanelli d’allarme come macchie gialle diffuse e foglie poco toniche. Eliminate subito i fiori appassiti sfruttando un piccolo e semplice trucco: sciogliete della cera ed applicatela ad altezza del taglio che avete effettuato, in questo modo eviterete possibili infezioni.

Curiosità e significati

Nel linguaggio dei fiori, il ciclamino ha molteplici significati e altrettante leggende legate alla sua storia. Secondo Plinio il vecchio, possedere una pianta di ciclamino consentiva un'ulteriore protezione da fatture e filtri malefici, mentre Teofrasto sosteneva che fosse una pianta in grado di favorire la fertilità delle donne, favorendo così il concepimento. Oggi, è soprattutto una pianta da regalare nel periodo pre-natalizio per portare un tocco di colore nelle case dei nostri cari.